Africaland • Leggi argomento - TORNANO gli ECOINCENTIVI GPL/METANO (....credete voi)

TORNANO gli ECOINCENTIVI GPL/METANO (....credete voi)

Iscrizione all' A.S.I.

Messaggioil 05/02/2017, 13:57

In effetti 60 km per passare a gas sono veramente tanti
Fabio

Land Rover: preferisci il fascino o l,'affidabilità? Il vero Lander riesce ad avere entrambi
quello_là
Avatar utente
 
Messaggi: 3247
Iscritto il: 30/01/2011, 18:21
Località: vicenza - pistoia

Messaggioil 05/02/2017, 14:06

roby65to ha scritto:
RangeRange ha scritto:MINIMO deve percorre 60 Km per avere il motore a regime di temperatura per il passaggio da BENZA a GAS :lol: :lol: :lol:



Evidentemente ha il termostato da cambiare, persino la mia 88" va in temperatura di regime dopo 5-6 km al massimo!


Mah, a volte uso per lavoro una multipla con impianto GPL di serie, parte a benzina e non faccio in tempo ad uscire dal parcheggio della ditta che passa a Gas, la macchina è del 2015. Non penso che la Panda sia così diversa

Ciao
"L'asino è un bracciante forte, peloso e schivo, non importa se ha 2 o 4 zampe.
E' chiamato in vari modi: asino, asinum, asinos, ma anche.... hei TU!!!"
Disco Tdi 300 country 3p '97
valedisco
Avatar utente
 
Messaggi: 1139
Iscritto il: 17/11/2012, 17:33
Località: Verona-Rivoli (TO)

Messaggioil 06/02/2017, 9:59

PierpaoloLoriga ha scritto:Facile, facile, l'auto d'epoca è il vostro stile di vita?

Fate come me, vendete la moderna, e tenete solo la storica.


QUOTO la SCELTA

anche perché quelle "NUOVE" .... non durano niente .... o le cambi ogni 3/4 anni .... (obsolescenza programmata)
God save the Queen
RangeRange
Avatar utente
 
Messaggi: 1216
Iscritto il: 18/10/2010, 13:45
Località: Padova

Messaggioil 06/02/2017, 11:14

E' vero, c'è l' obsolescenza programmata, le macchine attuali sono fatte per durare circa 250.000 km, oltre inizia a rompersi di tutto ed il costo della manutenzione straordinaria diventa insostenibile ed antieconomico rispetto al valore del veicolo. Non parlerei però di 3-4 anni, dipende da quanti km si percorrono all' anno... ho una macchina di 6 anni con 40.000 km ed è assolutamente perfetta.
Roberto Land Rover 88" SIII diesel 1973
roby65to
Avatar utente
 
Messaggi: 19664
Iscritto il: 07/04/2003, 11:59
Località: bassa valle di Susa

Messaggioil 06/02/2017, 18:04

con dispiacere, ho permutato la Subaru Outback del 2003 con 230.000 km senza grossi problemi
dipende di che vetture stiamo parlando
sicuramente le city car da 8000 euro, durando per quello che le paghi, meno di una tedesca di 3.0 litri
sul fatto di girare con la storica..........ho delle grosse riserve, a partire dalla sicurezza attiva e passiva, per passare al confort e comodità, affidabilità e manutenzione (percorrenza media annuale di 30/40.000 km)
inoltre l'uso giornaliero della storica la porterebbe inesorabilmente alla rottamazione in breve tempo, perdendo per sempre l'oggetto
visione personale da conservatore
MaurizioSWO862
PRINCYLAND FANS CLUB
maurizioswo862
Avatar utente
 
Messaggi: 3413
Iscritto il: 03/04/2012, 13:17
Località: nottingham

Messaggioil 06/02/2017, 18:16

...nel dipartimento dove studio lavorano a stretto contatto con case blasonate per lo studio e l'applicazione di componenti in plastica rinforzate con fibre...parliamo di componenti che in generale devono stare nel vano motore a sopportare calore e dilatazioni....ce lo vedete , a confronto con l'equivalemte in lamiera o alluminio, un pezzo di plastica che passa ore e ore a 80-100-120 gradi tra 10 o 15 anni ad avere caratteristiche strutturali ancora decenti?

Per non Parlare del dimensionamento a fatica...se non lo stronca la temperatura ci pensa il numero massimo di cicli per cui è progettato...

Sapete che mercedes usa coppe dell'olio in plastica fibrorinforzata?
Fabio

Land Rover: preferisci il fascino o l,'affidabilità? Il vero Lander riesce ad avere entrambi
quello_là
Avatar utente
 
Messaggi: 3247
Iscritto il: 30/01/2011, 18:21
Località: vicenza - pistoia

Messaggioil 06/02/2017, 22:35

Sono i conti da pagare per la sicurezza attiva e passiva, inquinamento e consumi
Non si torna indietro, il mondo cammina e ci si deve adeguare
Questo processo e' iniziato negli anni 80, data che reputo, tranne che per le instant classic e particolari, la fine delle auto interessanti.
Ho avuto la fortuna (sfortuna...) di nascere nella meta' dei 50 e crescere, viaggiando e guidando, circondato da Belle macchine, che in alcuni casi hanno fatto la storia. Questo mi ha formato ad ingnorare la produzione attuale, ma accettarla per opportunismo, comodita' e sicurezza, pronto a sostituirla alla scadenza, ai primi segni di cedimento.
Senza sentimentalismi e affezioni che mi hanno fatto conservare alcune vetture comprate negli anni 70 e 80
Pensa, molto presto saro' obbligato a guidare una trappola silenziosa, che non fa' puzza e si carica con un cavo....che tristezza
MaurizioSWO862
PRINCYLAND FANS CLUB
maurizioswo862
Avatar utente
 
Messaggi: 3413
Iscritto il: 03/04/2012, 13:17
Località: nottingham

Messaggioil 06/02/2017, 22:55

maurizioswo862 ha scritto:Sono i conti da pagare per la sicurezza attiva e passiva, inquinamento e consumi

No. Si tratta solo di costi inferiori e dell'infischiarsene della sostenibilità, come smaltisci un materiale del genere?? Alluminio e ferro invece hanno 1000 vite..
Fabio

Land Rover: preferisci il fascino o l,'affidabilità? Il vero Lander riesce ad avere entrambi
quello_là
Avatar utente
 
Messaggi: 3247
Iscritto il: 30/01/2011, 18:21
Località: vicenza - pistoia

Messaggioil 06/02/2017, 22:58

maurizioswo862 ha scritto:Pensa, molto presto saro' obbligato a guidare una trappola silenziosa, che non fa' puzza e si carica con un cavo....che tristezza



Io penso che anche questo si potrà fare con stile, convertendo auto d'epoca, pensa a modelli con motore e trasmissione andati, che magari, un domani, con la stessa cifra del rifacimento dei suddetti si potrà mettere motore elettrico e batterie, di sicuro non ci sarà un passaggio netto, e di sicuro non avverrà in poco tempo ;)
Fabio

Land Rover: preferisci il fascino o l,'affidabilità? Il vero Lander riesce ad avere entrambi
quello_là
Avatar utente
 
Messaggi: 3247
Iscritto il: 30/01/2011, 18:21
Località: vicenza - pistoia

Messaggioil 07/02/2017, 9:35

LA PAROLA MAGICA NON è ECOSOSTENIBILITA' * (fumo degli occhi)

MA >>> OBSOLESCENZA PROGRAMMATA* (eliminare)

produci prodotti RIPARABILI e hai già risolto META' dei PROBLEMI >>> NON PRODUCENDO più MONTAGNE di RIFIUTI

.... ma cosi NON SI GUADAGNA PIU' alle spalle dei CONSUMATORI



*= >>> sono il BUSINESS del 3° MILLENIO
God save the Queen
RangeRange
Avatar utente
 
Messaggi: 1216
Iscritto il: 18/10/2010, 13:45
Località: Padova

Messaggioil 07/02/2017, 22:25

Non lo dico io, ma le vetture moderne hanno un grado di sicurezza totale, neanche paragonabile alle antenate
Barre anti-intrusione, air-bag, carrozzeria deformabile, cellula di sicurezza, assenza di paraurti micidiali per i pedoni, e via dicendo. Senza scomodare paragoni con altre vetture, restiamo in casa con il Def, che ricordiamo bene, e' stato messo fuori produzione per motivi di sicurezza e omologazioni.
Non so' se ti e' mai capitato, ma io mi sono stampato su di un muro con una A112.....motore nell'abitacolo e volante nello stomaco. Mi sono messo in testa una 500L, nel vero senso in quanto e' collassata completamente
Ho tamponato con una 2CV, hai presente i cartoni animati, pezzi di Citroen ovunque, vettura senza muso appoggiata sull'asfalto. Mi e' sempre andata bene, molto bene
E non voglio entrare nel campo degli industriali, pesanti, un abisso tra il Turbostar degli anni 80 e l'erede Stralis
Non neghiamo l'evidenza
Per l'elettrico, a parte i costi mostruosi della trasformazione, non si potrebbero piu' chiamare e considerare d'epoca, ma un semplice falso storico, privo di ogni interesse, aggiungo inutile e senza valore
Direi che sarebbe ora di iniziare a rispettare le vetture d'epoca e valorizzarle per quello che sono
MaurizioSWO862
PRINCYLAND FANS CLUB
maurizioswo862
Avatar utente
 
Messaggi: 3413
Iscritto il: 03/04/2012, 13:17
Località: nottingham

Messaggioil 07/02/2017, 22:57

Non posso che concordare in tutto e per tutto con Maurizio, le auto di oggi dureranno anche "poco", ma in proporzione costano molto meno di quelle di una volta, prendete un Quattroruote d' epoca, guardate cosa costava una normale berlina anni '70 e fate il conto in soldi attuali, tenendo conto della svalutazione delle monete, quanto costerebbe oggi, ci sarebbero delle sorprese...
Roberto Land Rover 88" SIII diesel 1973
roby65to
Avatar utente
 
Messaggi: 19664
Iscritto il: 07/04/2003, 11:59
Località: bassa valle di Susa

Messaggioil 07/02/2017, 23:13

Un bel Chevy Suburban 5.7 :mrgreen: e lo gaso a spese della comunità. E porto in giro 3 ton di ferraglia americana col beneplacito dei verdi.
Poi, arrivando al semaforo rosso dietro Roby65to scendo, gli busso al finestrino e gli sparo un pistolotto ecologista dandogli del maledetto inquinatore dieselista irresponsabile ipocrita arrogante nemico della società.
E appena mettono i blocchi per fermare le euro2 escluso alimentate GPL, vado in giro A BENZA a 3km/l sperando di essere fermato dai ghisa per un controllo e lì, dopo repentino switch a gas, giù un altro pistolotto su quanto lo stato sia stato lungimirante e giusto, condito con apprezzamenti sul duro lavoro del tutore dell'ordine, insulti ai dieselisti e autoincensamento della mia coscienza ecologista.
Taleggy 4x4
Brembani nell'anima
AMWILL
Avatar utente
 
Messaggi: 1856
Iscritto il: 11/05/2010, 7:02
Località: Seattle - WA

Messaggioil 07/02/2017, 23:15

Fatto il calcolo per curiosità, una berlina media che nel 1972 costava 2.375.000 (motore 1800cc, 122CV, poggiatesta e lunotto termico, servofreno, nessun altro accessorio) costerebbe oltre 20.000 euro...

Chi spenderebbe oggi 20.000 euro per un ' auto che non ha NULLA di quanto hanno le auto moderne? alzacristalli elettrici, chiusure centralizzate, stereo, navigatore, servosterzo, 8 airbag, cinture di sicurezza con pretensionatori, barre antintrusione, iniezione elettronica, catalizzatore, fendinebbia, e chissà quanti altri optional che non mi vengono in mente e che ha una qualunque berlina media che costa quella cifra, per non parlare della sicurezza attiva e passiva neanche paragonabile a quella di auto di 30-40 anni fa...

Come si suol dire, l' età della pietra non è finita per mancanza di pietre...
Roberto Land Rover 88" SIII diesel 1973
roby65to
Avatar utente
 
Messaggi: 19664
Iscritto il: 07/04/2003, 11:59
Località: bassa valle di Susa

Messaggioil 07/02/2017, 23:15

AMWILL ha scritto:Un bel Chevy Suburban 5.7 :mrgreen: e lo gaso a spese della comunità. E porto in giro 3 ton di ferraglia americana col beneplacito dei verdi.
Poi, arrivando al semaforo rosso dietro Roby65to scendo, gli busso al finestrino e gli sparo un pistolotto ecologista dandogli del maledetto inquinatore dieselista irresponsabile ipocrita arrogante nemico della società.
E appena mettono i blocchi per fermare le euro2 escluso alimentate GPL, vado in giro A BENZA a 3km/l sperando di essere fermato dai ghisa per un controllo e lì, dopo repentino switch a gas, giù un altro pistolotto su quanto lo stato sia stato lungimirante e giusto, condito con apprezzamenti sul duro lavoro del tutore dell'ordine, insulti ai dieselisti e autoincensamento della mia coscienza ecologista.



:lol: :lol:
Roberto Land Rover 88" SIII diesel 1973
roby65to
Avatar utente
 
Messaggi: 19664
Iscritto il: 07/04/2003, 11:59
Località: bassa valle di Susa

Messaggioil 08/02/2017, 10:45

roby65to ha scritto:Fatto il calcolo per curiosità, una berlina media che nel 1972 costava 2.375.000 (motore 1800cc, 122CV, poggiatesta e lunotto termico, servofreno, nessun altro accessorio) costerebbe oltre 20.000 euro...

Chi spenderebbe oggi 20.000 euro per un ' auto che non ha NULLA di quanto hanno le auto moderne? alzacristalli elettrici, chiusure centralizzate, stereo, navigatore, servosterzo, 8 airbag, cinture di sicurezza con pretensionatori, barre antintrusione, iniezione elettronica, catalizzatore, fendinebbia, e chissà quanti altri optional che non mi vengono in mente e che ha una qualunque berlina media che costa quella cifra, per non parlare della sicurezza attiva e passiva neanche paragonabile a quella di auto di 30-40 anni fa...

Come si suol dire, l' età della pietra non è finita per mancanza di pietre...


Oggi però l'equivalente di quella berlina (come categoria), costa non meno di 40.000€.
Oggi con 20.000€ ti compri al massimo una Golf poco accessoriata...
THE BEST 4x4xFAR
4x4xFar
Avatar utente
 
Messaggi: 739
Iscritto il: 02/05/2010, 17:16
Località: Piacenza
SOCIO AL

Messaggioil 08/02/2017, 11:00

Giulietta 1.4 turbo, 120 CV, allestimento base, che è di gran lunga superiore a quello di 45 anni fa, Euro 22.600...

http://www.quattroruote.it/auto/alfa-ro ... 0003201602

Per non parlare della ruggine che facevano le auto anni 60-70...

Il confronto l'ho fatto con l' Alfetta berlina 1.8 122 CV della quale ho la prova sul quattroruote del 1972 con prezzo di vendita...
Roberto Land Rover 88" SIII diesel 1973
roby65to
Avatar utente
 
Messaggi: 19664
Iscritto il: 07/04/2003, 11:59
Località: bassa valle di Susa

Messaggioil 08/02/2017, 11:04

Si ma una vettura berlina 1800 con 122cv nel 1972 è equivalente ad almeno una vettura moderna del segmento D (A4, Serie 3, Classe C).
Se vuoi rimanere in Alfa Romeo, il paragone è con la Giulia.
Con 20.000€ non le compri.

La Panda base negli anni 80 aveva 30cv, adesso il modello più piccolo ne ha 70.

Poi che con i soldi di oggi, non compri neanche lontanamente quello che offrivano i prodotti di 40 anni fa è un altro discorso. Ma vale per qualsiasi cosa, prendi i cellulari...
THE BEST 4x4xFAR
4x4xFar
Avatar utente
 
Messaggi: 739
Iscritto il: 02/05/2010, 17:16
Località: Piacenza
SOCIO AL

Messaggioil 08/02/2017, 11:10

.... "SE MIA NONNA AVESSE AVUTO LE RUOTE .... sarebbe stata UNA CARIOLA"

:2 :2 :2

------------------

state facendo paragoni che NON sono FATTIBILI, .... troppe sono le variabili IN GIOCO

RANGE anni '70 VS RANGE L405

a parità di costo di acquisto ti ci compri un appartamento in entrambe le EPOCHE.... :D :D :D (unico paragone fattibile)

MA non mi potete fare paragono di comfort o sicurezza, SE non li adeguati all'epoca di appartenenza
Ultima modifica di RangeRange il 08/02/2017, 11:24, modificato 1 volta in totale.
God save the Queen
RangeRange
Avatar utente
 
Messaggi: 1216
Iscritto il: 18/10/2010, 13:45
Località: Padova

Messaggioil 08/02/2017, 11:11

Io parlo di pari prestazioni e pari equipaggiamento...

Vorrei vedere chi al giorno d' oggi, potendo scegliere tra un ipotetica Alfetta nuova se fosse ancora prodotta IDENTICA a 45 anni fa ed una Giulietta attuale sceglierebbe la prima sapendo che dopo 3-4 anni avrebbe già la carrozzeria piena di fioriture di ruggine se non rimanesse sempre in garage, senza cinture di sicurezza, airbag, pretensionatori, servosterzo, climatizzatore, vetri elettrici, immobilizzatore, chiusure centralizzate con telecomando, ecc. ecc....

Io mi diverto ad andare in giro nel tempo libero con la mia vecchia Alfetta, ma se la dovessero produrre ancora oggi identica all' epoca sarebbe l' ultima macchina che comprerei per uso quotidiano...
Roberto Land Rover 88" SIII diesel 1973
roby65to
Avatar utente
 
Messaggi: 19664
Iscritto il: 07/04/2003, 11:59
Località: bassa valle di Susa

PrecedenteProssimo

Torna a VEICOLI STORICI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite